Le vesciche sono delle bolle piene di liquido che si formano sotto la pelle o tra gli strati della pelle. Possono essere provocate da ustioni, congelamento di secondo grado e corrosione chimica. Tuttavia, la causa più comune è lo sfregamento prodotto da scarpe nuove, lavori in giardino o altri lavori manuali duri. In tali casi, gli strati superiori della pelle si separano da quelli inferiori, generando una cavità che si riempie di liquido interstiziale.

Come sbarazzarsi di una vescica

Non bisogna mai perforare una vescica per evitare che la ferita s'infetti. Un solido cerotto proteggerà la pelle da ulteriori sfregamenti. Esistono cerotti specifici per le vesciche dotati di uno strato di gel che, grazie all'azione idratante e protettiva, ne accelera la guarigione. Tali cerotti per vesciche possono rimanere sulla pelle fino a quando non si staccano da soli. Qualora la vescica sia già aperta, per prima cosa disinfettare la ferita. È poi possibile utilizzare un cerotto per vesciche anche in questo caso, dal momento che il cuscinetto di gel non si attacca alla ferita essudante.

 

Consultare un medico

Casi da sottoporre a un medico: le punture (soprattutto in presenza di corpi estranei), i graffi e i morsi di animali, le ustioni estese e le ferite con forte sanguinamento devono essere curate da un medico.