Basta un attimo per provocarsi una lesione e ritrovarsi con ferite grandi o piccole, profonde o superficiali, semplici o complesse. Ad ogni modo, una ferita è sempre sinonimo di sanguinamento, rischio d'infezione e dolore per la persona interessata. Ed è proprio su questo punto che il primo soccorso deve concentrarsi:

Arrestare l'emorragia, scongiurare il rischio d'infezione ed alleviare il dolore

Qualora una ferita vi sembri grave, dovete rivolgervi ad un medico esperto. Tuttavia, nei panni di primi soccorritori, c'è comunque bisogno del vostro intervento. La perdita di sangue e il dolore possono provocare uno shock, ragion per cui la persona ferita deve rimanere seduta o stesa. Successivamente, valutate la ferita.

  • Pulite la ferita con cura con acqua fredda.
  • Rimuovete i corpi estranei in superficie mediante una pinzetta sterile, lasciando eventuali corpi penetrati in profondità alla cura di un medico.
  • Disinfettate le zone della pelle intorno alla ferita.

La priorità successiva è l'arresto dell'emorragia, poiché essa rappresenta la fonte del maggiore pericolo immediato. Per le piccole ferite può bastare un cerotto, mentre per quelle più grandi è necessario utilizzare delle compresse sterili o un pacchetto di medicazione. In caso di ferite con forte sanguinamento, occorre applicare una medicazione compressiva.

Ma non dimenticate la vostra sicurezza: qualora stiate trattando una ferita con forte sanguinamento, indossate dei guanti monouso per proteggervi dalle infezioni.

  • Kit di primo soccorso per la casa

    La maggior parte degli infortuni avviene in casa. Le persone cadono dalle scale, si provocano dei tagli mentre cucinano... Perciò è meglio avere tutto ciò che serve a portata di mano nella vostra cassetta di primo soccorso.

  • Kit di primo soccorso da viaggio

    Quando siete in vacanza, l'ultima cosa che desiderate è essere malati. Purtroppo, basta poco per provocarsi piccole ferite, come un taglio causato da una conchiglia sulla spiaggia o un'escoriazione durante un'arrampicata.

 

Consultare un medico

Casi da sottoporre a un medico: le punture (soprattutto in presenza di corpi estranei), i graffi e i morsi di animali, le ustioni estese e le ferite con forte sanguinamento devono essere curate da un medico.